TECHE: - libri

"Sono arrivato in tempo" - Norman Sailer

a cura di Fulvio Lanna

Un visionario?

Sono arrivato in tempoNorma Sailer... un visionario o un profeta?
Censurato per molti anni dall'America McCarthyana, ebbe il coraggio di non sconfessare mai il contenuto di questo che molti, a torto, consedirano un suo libro minore.
La sua storia era tutt'altro che inventata, si trattava di un atto di denuncia della situazione già esistente nella società di quel tempo. Sembra che Sailer fosse in realtà lo pseudonimo del protagonista della storia.
Il bigottismo di quegli anni aveva preso il sopravvento sulla ragionevolezza dell'uomo che possiede dubbi e Sailer scrive ed anticipa con onirica lucidita' di alcuni profondi mali che oggi sono evidenti agli occhi del mondo: l'omosessualità nella chiesa americana, la pedofilia, ma anche il terrorismo e le contraddizioni del sistema socialista che avrebbero poi portato alla caduta del muro di Berlino.
Un libro da leggere in un fiato ma che fa riflettere... anche troppo!

Riferimenti bibliografici:

"Come parlare di un libro senza averlo mai letto"