TECHE: libri

Metalibrerie: ANOBII

a cura del JAG

Il Jag approda su Anobii, l'enorme meta libreria online in cui ognuno può ricostruire virtualmente la propria libreria fisica. Anobii dispone di un database enorme in continua crescita grazie ai contributi degli utenti che inseriscono nuovi libri e immagini scansite dei loro libri. Sono già presenti Fulvio, Stefano, Paolo, Giorgio, Sugar e Valerio con un gruppo di discussione sperimentale.

Ovviamente sono immediatamente nate varie discussioni e polemiche legate al nuovo filone: da quella "sul giudicare i libri" (Anobii permette giudizi con solo 4 stelline) a quella su cosa si debba inserire nella meta libreria, alla qualità delle diverse librerie presenti.

Si parla già di librerie tristi (piene solo di saggi e cataloghi), pigre (riempite solo con i libri inseriti da altri jagger), eccessive (in cui entrano atlanti, encicolopedie e altre amenità).

Appaiono libri quasi introvabili come "Sono arrivato in tempo" il cui autore sembra essere stato tra quelli che hanno ispirato alcune delle trovate letterarie di Stefano Benni, o come "Archy and Mehitabel".

Uno dei servizi di Anobii è la possibilità di mostrare i libri "in lettura" dei vari utenti. Ecco quelli di Fulvio e Stefano.