OPERE: Versi

La d eufonica

di Sugar

(da una discussione tra jagger. cfr note di grammatica)

 

 

Il Tribunale della Linguistica
In sessione staordinaria
Fu interrogato su una casistica:
La “d eufonica” è prassi ordinaria?

 

Per districarsi in giungla sì erta
Dopo febbrili consultazioni
In assenza di regola certa
Furono cercati dei testimoni

 

Con un viaggio internettiano
Fu accreditata la sicurezza
Dalle ricerche di “prima mano”:
Nella lingua non v’è certezza!

 

Il tempo segna l’obsolescenza
Gli estimatori della “d” a oltranza
Che si rassegnino all’evidenza
Per la “d eufonica” non c’è speranza!

 

Ed in ambito d’antiquariato
Chi aveva “d eufoniche” a sazietà
Dette vita a un fiorente mercato:
Le rivendeva in quantità

 

Poi le azioni crollarono in borsa
I cultori del “bel parlato”
Se ne disfecero di grande corsa
Per evitare un crack annunciato

 

E la sentenza fu roboante
Lasciando tutti nello stupore
Fu accreditato un fatto eclatante
« Che se ne faccia un uso minore!»

 

«La chiave di tutto è l’Eufonia
Guai ad usare la consonante
Secondo una prassi persa via via
In un contesto dissonante!»