OPERE: racconti - variazioni sull'incipit

Periodiko!

a cura di Gabriele Berti

Periodiko!La sfida

Viene proposto un incipit che gli sfidanti devono concludere in poche righe. Gli explicit possono essere inviati a TheJag.org

 

Gli sfidanti

1 finale proposto: Sugar.

L'incipit

Sono le sette e un quarto, il cielo è limpido ma fa molto freddo, ci saranno uno o al massimo due gradi e non si prevedono miglioramenti. Come tutte le mattine prima di salire in macchina passo dal giornalaio. Questa mattina mi sento un po’ agitato, il giornalaio nota subito che qualcosa non va.
“ Tutto bene, signore?” Mi domanda.
“ Si…si, grazie!” Non è vero, sento che nonostante il freddo, la mia fronte gronda sudore.
Chiedo il solito quotidiano. “Mi dà La Repubblica?” Ma poi aggiungo. “…Anche Il Tempo, Il Messaggero, Il Riformista e Libero..si, si anche Il Manifesto e Il Sole 24 Ore, ..poi una copia del Giornale di Sicilia e Oggi… si, si…Gente, TV Sorrisi e Canzoni, con l’inserto ovviamente e Novella 2000, Eva 3000, Visto, Chi, Famiglia Cristiana, La Salute dell’uomo…si…insomma quello con il titolo in inglese!”
Prendo un fazzolettino e mi detergo il ruscello che mi scorre sulla fronte. Poi continuo, ma il mio pensiero è fisso su una domanda atroce che non mi fa dormire da giorni.
“… mi dà anche…Caccia e Pesca , il Cacciatore, Pesca 2000, Vivere il Mare, Fiori e non solo, Il Giardiniere, Il mio Giardino, Giardino Oggi, Giardino Domani, Giardinaggio quattro stagioni…”
Abbasso la voce e chiedo. “Playman, Le ore, Playboy, Eros, Erotica 2000, Sex3000, Io Ilona e le altre….”
Il giornalaio credo capisca che le mie richieste siano solo un bieco espediente per prendere tempo e che, forse, non gliele pagherò mai!
Prendo coraggio e mentre il giornalaio si trova sommerso dai giornali, gli domando.
“ Lei mi saprebbe dire per quale motivo il lunedi, il martedì e il mercoledì c’è molto più traffico che negli altri giorni della settimana?”
Detto questo, sento dietro di me lo stridore di una macchina che frena improvvisamente, non faccio in tempo a voltarmi che due uomini in giacca e cravatta, usciti dalla auto, mi afferrano le braccia, me le torcono dietro la schiena e mi stringono ai polsi delle manette freddissime. Cercano di trascinarmi via.
D’un tratto quelli che sembrano essere dei poliziotti si fermano, impietriti, salificati. Alzo lo sguardo e vedo il giornalaio che punta contro di noi una pistola.
L’emozione è troppo forte, la vista si annebbia, sudo ancora di più, svengo.

...

 

Gli explicit

Sugar.